DIARIO DE PIGAFETTA PDF

This Page is automatically generated based on what Facebook users are interested in, and not affiliated with or endorsed by anyone associated with the topic. Si Pigafetta ipinalagda niya an saiyang diario kan , sangkap kan mga mapa kan saindang nadumanan pero totoo sa tataramon na Italyano asin man. Read eBook Magellans Voyage By Antonio Pigafetta,s t A Narrative Account of la vuelta al mundo Menos mal que all estuvo Pigafetta para escribir un diario y.

Author: Tygokinos Kelrajas
Country: Syria
Language: English (Spanish)
Genre: Marketing
Published (Last): 25 February 2007
Pages: 11
PDF File Size: 3.16 Mb
ePub File Size: 7.58 Mb
ISBN: 843-3-84968-400-4
Downloads: 92599
Price: Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader: Tuzilkree

Li nostri ne accompagnarono un poco con loro battello, e poi con molte lagrime e abbracciamenti, se dipartissemo. Pigliassemo quivi ottanta botti de acqua per ciascuna nave. Gli ammazzassemo per farli piacere e li appiccassimo sotto la coverta. Portassemo molta mercanzia in terra, e la mettessemo in una casa, qual el re la tolse sovra sua fede, e quattro uomini che erano restati per mercatandare in grosso.

Mangiai nel Venere Santo carne, per non potere fare altro. Si sentiva venire dentro l’acqua, come per un cannone, e non trovammo dove la entrava. Con queste cerimonie e altri segni de amicizia merendassemo. Subito li tre nostri santi ne apparsero descacciando tutta la scuritate. Vedevamo noi quasi ogni giorno una nebula discendere e circondare l’uno o l’altro de questi monti, per il che li garofoli diventano perfetti. Lo piloto, che ne era restato, disse come quelle quattro isole erano Maluco; per il che rengraziassimo Iddio e per allegrezza descaricassemo tutta la artiglieria.

Quella del fazzolo piglia l’altra bandieretta e lascia lo fazzolo; e ambedue sonando con li tromboni gran pezzo ballano intorno lo porco legato. Estratto da ” https: La cercassemo per tutto lo stretto fin in quella bocca dov’ella fuggitte. Pkgafetta questa provincia, dove nascono li garofoli, se chiama Maluco.

  LE PORTE DELLA PERCEZIONE BLAKE PDF

Allora forono tirate le cortine e serrate le fenestre. Se mise una croce grande nel mezzo de la piazza.

Map of the World by Juan Vespucci and Pigafetta’s Journal (Collection) – Facsimile

Fu sepolto lo morto ne la piazza, al meglio potessemo, per darli bon esempio; e poi la consacrassemo; sul tardi ne seppellissimo un altro. Glie la portassemo quasi tutta e per guardia de quella lasciassimo tre uomini de li nostri, e subito cominciassemo a mercadantare in questo modo: Poi trovassemo al levante de Paghinzara, lungi dodici leghe, due isole non pigafteta grandi, dette Zoar e Mean.

Foreno battizzati innanzi messa cinquecento uomini. In questa isola se trova galline, capre, cocchi, cera per una libbra de ferro vecchio ne donarono quindici de cera e pevere lungo e rotondo.

Relazione del primo viaggio intorno al mondo – Wikisource

Questi segni fanno tutti l’uno verso de l’altro, quando beveno. Risposero [che] lo obbedirebbono. Ivi erano trecento uomini in piede, con stocchi nudi sovra la coscia, per guardia del re. Bandan sta pibafetta latitudine al polo Antartico in sei gradi e di longitudine da la linea repartizionale in cento e sessantatre gradi e mezzo, e per esser un poco fuora del nostro cammino non fossimo ivi.

Stavano 4 giorni in viaggio; la notte dormivano in macchioni; non trovavano acqua da bevere, se non ghiaccio, il quale ne era grandissima fatica. Pigliata la licenza, discaricassemo tutte le bombarde. Se partissemo da lui come amici e tornassimo indietro, fra la oigafetta de Cagaian e quel porto de Chippit, pigliando lo cammino a la quarta del levante verso scirocco diarip trovare le isole de Maluco.

  FISIOLOGIA MEDICA GANONG PDF

E dissene, come era usanza, quando li primi garofoli erano posti ne le navi, ovvero ne li giunchi, lo re fare un convito a quelli de le navi e pregare lo suo Dio li conducesse salvi ne lo suo porto: Stessimo 13 giorni in questa terra. Li altri undici uomini restarono per guardia de li battelli.

In questa isola sono cani, gatti, porci, galline, capre, riso, zenzero, cocchi, fichi, naranzi, limoni, miglio, panico, sorgo, cera e molto oro. Questo me disse Ioanne Carvagio piloto, che veniva con noi, il quale era stato in questa terra quattro anni.

Primer viaje en torno del globo

Li salutassemo con le bombarde senza pietre. In questo loco sono molte isole; per il che lo chiamassemo l’arcipelago de San Lazzaro, descovrendolo ne la sua Domenica; pigfaetta quale sta in X gradi di latitudine al polo Artico e centosessantauno di longitudine della linea de la ripartizione. Circa lo suo palazzo sono sette cerchie de muri; e fra ogni una de queste cerchie stanno dieci mila uomini, che fanno la guardia al palazzo fin che suona una campana: Per non poter cavalcare la detta punta, passassemo de sotto de la isola, dove erano molte isolette.